RIFLESSOLOGIA PLANTARE E SONNO DEL BAMBINO

Vedi tutti

RIFLESSOLOGIA PLANTARE E SONNO DEL BAMBINO

Sapete che la RIFLESSOLOGIA PLANTARE può aiutare a dormire in modo più sereno e a risolvere i disturbi del sonno?

La riflessologia plantare è un’antica tecnica di massaggio basata sul presupposto che sui piedi sono riflesse tutte le parti del corpo (organi, ghiandole, ecc..). Massaggiando i piedi, quindi, in punti specifici, si può agire sull’organo corrispondente al riflesso stimolato.

La riflessologia plantare è un metodo del tutto naturale che non ha alcuna controindicazione, può essere usata sia sugli adulti che sui bambini; su questi ultimi si agisce con delicatezza e lavorando su “zone” piuttosto che punti precisi.

La riflessologia plantare nei bambini ha dato prova di grande efficacia sia a livello di prevenzione che di cura. A livello PREVENTIVO, le stimolazioni riflessogene,  hanno la capacità di influire positivamente sull’organismo potenziando il sistema immunitario del bambino. A livello CURATIVO sono molto efficaci per diverse problematiche che il bimbo può presentare: dalle coliche al reflusso; dalle infiammazioni gengivali dovute alla crescita dei dentini a  stipsi o diarrea; dalle crisi di pianto a tosse o raffreddore, fino ai disturbi del sonno.

Il massaggio riflessogeno può essere applicato sin dai primi giorni di vita ed accompagnare la crescita del bambino, con le varie modifiche e adattamenti, riguardati l’intensità e i tempi delle stimolazioni che  possono essere consigliate da un professionista esperto.

Nella stimolazione plantare che possiamo fare nella quotidianità in qualità di genitori, non dimentichiamo mai che il bambino o il lattante è il regista del trattamento: può richiederlo per pochi istanti o per un tempo più lungo. Il singolo punto/zona può essere stimolato, infatti, da pochi secondi a pochi minuti a seconda dell’indice di gradimento del piccolo.

Riassumiamo brevemente alcuni vantaggi che il bambino può trarre dal trattamento riflessologico.

La riflessologia:

  1. Favorisce uno stato di benessere psico-fisico generale, stimolando le funzioni vitali: respirazione, circolazione, difese immunitarie, sistema nervoso, ecc.
  2. Migliora la digestione e il metabolismo, stimolando una crescita equilibrata
  3. E’ un ottimo calmante ed attenua il dolore.
  4. E’ particolarmente utile nei bambini in caso di pianto, dovuto a disturbi gastrici o intestinali.
  5. Fatta con regolarità, seguendo le tappe evolutive della vita del bambino, valorizza la presa di coscienza del proprio corpo ed aumenta la fiducia in se stesso.

Per ricevere le indicazioni adeguate è opportuno rivolgersi ad un riflessologo professionista che saprà, con competenza, applicare al bambino il giusto percorso riflessologico e insegnare ai genitori i punti corretti da stimolare, affinché questi ultimi possano applicare il trattamento nella vita quotidiana, rinforzando oltremodo la relazione coi propri figli.

La riflessologia, infatti, è utile per tutti, bambini e adulti, ma in età pediatrica lo è ancor di più, soprattutto per il fatto che  il massaggio riflessogeno valorizza il bisogno di contatto fisico di cui necessita ogni bambino; necessità primordiale e fondamentale per l’equilibrio duraturo dell’uomo!

Per aiutare i vostri bimbi a rilassarsi e a dormire in modo più sereni dovete stimolare il punto 1R

 

Per individuare questo punto, posizionatevi sulla linea mediana, cioè quella che divide il piede in due parti (destra/sinistra).

Immaginate che, dall’alto al basso, il piede sia diviso in tre parti uguali e posizionate il pollice nella parte bassa della sezione superiore. Siete sul punto 1R. Una volta messo il pollice su questo punto, massaggiatelo in senso orario senza spostarvi.

Dottoressa Francesca Quartero